Visite: 455

Valutazione attuale: 0 / 5
Le Origini
Ubicato in una città a nord ovest di Tokyo ad un'ora di treno, è un dojo unico nel Giappone moderno.Si chiama Hakkoryu So Hombu Dojo (Sede Generale della Scuola della Tradizione ottava Illuminiazione), ed è stata fondata da Shodai Soke Okuyama Ryuho (primo capo generazionale).Questo dojo opera nella formazione e nelle arti dell'Hakkoryu Jujutsu (un sistema giapponese di auto-difesa) e Hakkoryu Koho Shiatsu (terapia curativa tradizionale che utilizza la pressione delle dita). In seguito al ritiro di Shodai Soke nel 1986, suo figlio, Okuyama Toshio assunse la responsabilità della scuola.In quel tempo, Waka Sensei, era allora conosciuto come Okuyama Toshio e prese lo pseudonimo di suo padre "Ryuho" e con esso, il titolo Nidai Soke (secondo capo generazionale). Nidai Soke Okuyama Ryuho ora dirige e ha l'autorità totale su tutto dojo giapponese così come le organizzazioni e le filiali nei diversi paesi esteri. Shodai Soke è scomparso nel novembre del 1987.

La Fondazione 
Il 1 giugno 1941 si tenne la "Hakkoryu Kaiso Hokokusai" (Cerimonia di annuncio agli Dei (Kami) della Fondazione della Hakkoryu). L'Hakkoryu è nato in questa data.Partendo dal quartiere Kanda di Tokyo, fondò l'Hakkoryu Kobujuku (una scuola privata della classica arte militare Hakkoryu) che divenne una sala di formazione popolare utilizzata anche per l'istruzione diretta di polizia ed esercito.Quando la situazione dei bombardamenti alleati in Tokyo si fece troppo grave, lui e i suoi seguaci fuggirono dalla città e si unirono alla setta Monte Haguro di Shugendo (un misto di buddhismo esoterico e Shintoismo) nella prefettura di Yamagata. Ci dovette rimanere, studiare e insegnare fino a quando intorno al 1947, momento in cui si trasferisce a Omiya City (ora conosciuta come Saitama City), nella Prefettura di Saitama e si stabilisce con il Hakkoryu So Hombu Dojo, a volte indicato come il Hakkoryu Juku Dojo. Il dojo è stato in questa sede da allora.Il nome "Hakkoryu" si basa su una visione filosofica giapponese dello spettro dei colori, diviso in nove bande di luce. L'ottavo "ombra" è a raggi infrarossi, che è invisibile ad occhio nudo, ma estremamente potente, per le caratteristiche apparenti nelle tecniche di Hakkoryu. Il numero otto in Giappone è anche associata con esso numerosi significati filosofici e religiosi che sono oltre la portata di questa breve introduzione.
Gradi

L’insegnamento dell’HAKKORYU JU-JUTSU si basa su tre livelli:
I° Lo studio del KOHO TAISO ( tecniche di rilassamento e di energia);
II° Lo studio dello YAWARA ( tecniche di difesa);
III° Lo studio dello SHIATSU ( tecniche di riequilibri terapeutici con la pressione dei meridiani).

Lo studio dello Yawara si rifà su tre vie:
1a la via dell’intelletto ;
2a la via della tecnica;
3a la via del cuore (kokoro).

Nello YAWARA, inoltre, la progressione si farà su 5 gradi di lussazioni che permettono di volta in volta il controllo dell’avversario e ugualmente una migliore circolazione di energia di ciascun dei praticanti.
1. SHODAN, l’aspetto salutare è primordiale con un lavoro a livello della schiena e delle scapole; la posizione Seiza stimola una certa forma di nevralgia-nervosità che si collega allo stomaco, al fegato ed alla vescica con la stimolazione dei meridiani JINKE-KANKE-NIKE.
2. NIDAN, il lavoro si fa più corto e le tecniche sono più precise, si agisce sui meridiani più lontani chiamati BOKO KE’ e suoi corrispondenti; la partenza delle azioni è a livello dei polsi.
3. SANDAN, il lavoro essenzialmente terapeutico ha effetto molto efficace a livello intestinale, con azioni sui tre meridiani concernenti che sono “ DAI CHO KE, SAN CHO KE, SHO CHO KE”.
4. YONDAN, si utilizzano i GAKKUN come base di lavoro con una azione su “SHIN KE” meridiani del cuore e “SHIMPO KE” funzione multipla di energia. Le funzioni cardiache e circolatorie sono regolarizzate, solo se il livello delle tappe precedenti è stato acquisito con un o spirito armonioso e con uno studio regolare e progressivo.
5. GODAN, complementarietà dello studio con delle azioni dirette a livello polmonare, complemento di un sistema cardiaco studiato precedentemente. Efficacità più grande acquisita con lo studio dei GAKKUN.
6. SHIHAN, l’acquisizione del SHIHAN si fa con un corso privato, direttamente con il Soke, e costituisce la prima marcia di un livello superiore dell’Insegnamento dell’Ottava luce “HAKKO” e della via del rilassamento da qui ci si allontana sempre di più dalle altre discipline marziali che sono diventate sport.
7. MENKYO KAIDEN, la cintura è violetta, dove l’equivalente è il rosso e bianco in Europa, essa simboleggia l’ultravioletto, ha immagine di azioni dirette su i circuiti energetici, tali gli aghi dell’agopuntura. Le tecniche antiche sono studiate ed i rotoli consegnati, (secondo il sistema dettiONORABILE), non hanno più niente a che vedere con la gradazione “DAN”, che ha per origine un sistema militarizzato.
8. SANDAI-KICHUN, ultimo stadio di un’ insegnamento superiore.